Sono qui che scrivo mentre in TV passa Beauty and the Beast, serie pseudo fantascienzia sulla bella e la bestia... a New York... che indagano sugli omicidi e sulla gente brutta e cattiva.

Protagonista della serie è Catherine Chandler (e uno), interpretata da Kristin Kreuk (e due), che al di là del nome che paralizza le corde vocali, sul mio epistassiometro si classifica su Pallore&Svenimento™ (per settare il valore massimo c'è Blake Lively, che su questo strumento altamente scientifico raggiunge per me il livello Morte-per-dissanguamento-da-ormone-impazzito™).

Se il nome non dice niente, magari una foto aiuta:

Gneee

La Lana Lang di Smallville (e tre...)!
A quanto pare ha il vizio delle alliterazioni nei nomi e cognomi anche nella FICSCION: avrà problemi di memoria a ricordare nomi complessi?
Visto come recita, noi di Voyager pensiamo di sì.
L'interpretazione paragonabile a un mobile in pino penso di averla già vista altrove, ma non ricordo bene...

Amico dei giorni più lieti...


Venendo alla storia o trama orizzontale, per fare quelli che ne capiscono:
Lei da piccola viene salvata da una strana creatura, mentre la madre, una scienziata muore. Anni dopo KK o CC o LL diventa una poliziotta e durante una indagine incontra Vincent, soldato che ha subito una mutazione genetica per cui ogni volta che si trova in momenti di stress subisce una trasformazione (effettoni speciali mode on) a causa dell'adrenalina.
I due, indagando sulla morte della di lei madre, finiscono per innamorarsi.

Che già da queste premesse si può capire lo spessore della serie e la novità (che se guardi su Wikipedia ti dice che è il remake di una serie datata 1987-1990).
E per certe cose mi ricorda anche Dark Angel, con Jessica Alba, che non mi era dispiaciuta, nonostante la cancellazione prematura.

Devo dire che sto provando a essere critico e oggettivo, ma proprio non ci riesco.
Oltre alla recitazione presa direttamente da uno spettacolo di marionette muto, le trame sono di una banalità disarmante, insieme ai dialoghi e il tutto viene condito in quella atmosfera patinata tipica dei serial americani dove tutti sono bellibelliinmodoassurdo.
Come se non bastasse la "storia d'amore" rasenta spesso l'assurdo ("Sei mia amica, ma lui lo amo e quindi infrango la legge, perché nonostante si trasformi in una bestia sanguinaria lui uccide per salvare la gente" "Ah ok, allora va bene").

Voto finale: speriamo venga chiusa presto e che chiunque l'abbia approvata, sotto l'evidente effetto di una qualche droga (tipo il Popper, che so), rinsavisca e capisca il suo errore.

La domanda però che mi viene è: ma quando una Kristin Kreuk cade nella foresta e non c'è nessuno a sentirla, fa rumore?

Posta un commento

 
Top