Ok finalmente è arrivata: la serie di supereroi, quelli veri.
La serie che potenzialmente potrebbe ridefinire il genere supereroistico in TV, come Avengers lo ha fatto al cinema.
Il primo episodio di Agents of S.H.I.E.L.D. prende il via dagli eventi di New York visti in Avengers e ci ricama su qualcosa di scorrevole, piacevole e altre parole in -evole.

Vedendo il trailer ero piuttosto scettico, soprattutto della parte effetti speciali: non solo non sono fatti malaccio, ma (soprattutto) non ne abusano.
Certo questo è solo l'episodio pilota e Joss Whedon è lì dietro la macchina da presa: bisogna vedere nel corso della stagione cosa succede, perché visto così può diventare effettivamente qualcosa di bellobellissimo, con cameo dei supereroi già visti al cinema o di altri supereroi (non nel primo episodio però), azione e battute davvero divertenti.
Oppure può diventare una cosa banale, con gente bellabellainmodoassurdo e storie d'amore scontate che non interessano a nessuno. Ma ci vogliamo credere.

Che a guardarli così sono già un po' patinati eh...

Vediamo nel dettaglio il primo episodio, senza spoiler (tranquilli, non è come Iron Man 3).
Protagonista indiscusso della serie è Phil Coulson, l'agente morto durante gli Avengers e riportato in vita.
Clark Gregg, che interpretava il personaggio anche nei film Marvel, si trova a reggere la parte del leader del gruppo e ci riesce benissimo, prendendo a prestito alcuni elementi di Capitan America/Nick Fury nei momenti seri e Tony Stark quando invece tira fuori delle battute azzeccatissime (alcune delle quali davvero divertenti).
Il personaggio serve da collante con l'universo cinematografico e risulta un elemento familiare per chi ha visto i film e si aspetta un certo tono dalla serie, tono ampiamente confermato da questo pilota.
Il mix di momenti seri e più leggeri è perfetto, come si era visto in Avengers.
Non ci sono mai attimi veramente morti e viene fatta una discreta introduzione dei personaggi, senza approfondire.
I comprimari della serie hanno tutti un ruolo definito e non c'è confusione su quello che dobbiamo aspettarci.
La cosa che ho apprezzato è che non hanno cercato di mettere subito troppa carne al fuoco: la trama è auto-conclusiva, ma ci sono i semi di alcuni temi che sicuramente verranno fatti crescere nel corso della stagione/serie.
Spero, in ogni caso, vedremo un po' più di azione e di superpoteri, in un crescendo verso il finale di stagione.

In definitiva, serie da tenere d'occhio e su cui sperarci un sacco.

Posta un commento

 
Top