Potrei scrivere dell'acquisto di Nokia da parte di Microsoft, o meglio, l'acquisto della divisione dedicata ai dispositivi mobili per 5,44 miliardi di euro: notizia che ha fatto schizzare il valore di mercato delle azioni Nokia a +47% (che a saperlo prima, adesso vi starei scrivendo dalle Barbados).

Potrei anche parlare approfonditamente della nuova versione 4.4 di Android, KitKat: sì quel KitKat, infatti Google ha fatto una partnership con Nestlé. Sembra peraltro una cosa in stile Willy Wonka: dentro alcuni KitKat sconti Google Play o la possibilità di vincere un Nexus.
A giudicare dal video almeno:



Potrei anche parlare dell'iPhone 5C o 5S.
No di questo no, è come sparare sulla Croce Rossa. Mi aspetto che tra qualche anno avremo una cosa come iPhone ∞#[] tinta Puffo.

E invece no.
(Anche se: potere dell'indicizzazione sui motori di ricerca vieni a me!)

Invece parliamo di anni '90 (e anche qualche strascico degli '80) e di quelle cose fighissime che c'erano e non ci sono più.
O meglio le cose che ci facevano impazzire da bambini anni '90 con la tuta delle Tartarughe Ninja con le toppe alle ginocchia.
Perché lo so che anche voi vi crogiolavate di questi cartoni/giochi/robe.
Altrimenti, andatevene su un altro blog che qui si parla di questo.
Su forza, circolare.

Dato che il post potrebbe avere la lunghezza dell'infinito, inizieremo con i cartoni animati.
Sì alcuni di questi cartoni sono antecedenti al periodo, ma ripeto: BIMBI ANNI '90.

Per il pubblico femminile: il post probabilmente non sarà di vostro gusto. Libere di scrivere nei commenti la vostra lista.

Iniziamo? Pronti al fiume di ricordi? Attenzione: dopo avrete voglia di Winner Taco e di Willy il Principe di Bel Air.

E ancora fa ridere...

La cosa che non mancava era la scelta in TV, tra Bim Bum Bam e Solletico e per i più arditi anche Antenna 3 o Italia Sette.
E diciamolo: Elisabetta Ferracini era comunque un gran bel vedere a Solletico
Ma erano quattro i cartoni animati imprescindibili per i quali avrei ucciso chiunque avesse avuto l'ardire di cambiare canale.

Ken il guerriero


PAM! Ho chiuso il gas?


L'uomo con le sopracciglia più regolari e spesse dell'universo.
L'uomo che in 109 episodi non ha mai capito di comprare abiti di taglia più grande, dato che ogni volta che gonfiava un bicipite si polverizzava la camicia.
Kenshiro.
Che a riguardarlo oggi uno si accorge di quanto l'audio fosse fuori sincrono, tanto da risultare simile a un cartone animato muto. Ma all'epoca signore e signori miei, all'epoca ogni volta che appoggiavamo il dito su qualcosa (animato o inanimato) sembrava di premere uno tsubo e ripetevamo la frase "Tra cinque secondi morirai", accompagnando il tutto con onomatopee e copiose dosi di saliva.
Vogliamo piangere insieme riascoltando la sigla più bella di tutti i tempi? Vogliamo:




Teenage Mutant Ninja Turtles



Pizza, ninja e mazzate alla noce del capocollo sui cattivi.
Una delle cose che più mi intrippavano di più da piccolo.
Per poi scoprire (la settimana scorsa, non prima, che credete) che era tutta una bugia.
Già perché in realtà le Tartarughe Ninja non solo avevano la benda dello sesso colore, ma erano cattivissime e gli sgherri del clan del Piede li ammazzavano davvero, dato che non erano robot come nel cartone animato.

Disegni impegnativi
Oggi le stanno rispolverando parecchio: nuove serie animate, una linea LEGO e un videogioco che sembra di tutto rispetto.
Giudicate da voi.



Masters of the Universe



Un tizio che gira vestito di rosa o con le mutande in pellicciotto e il caschetto biondo. He-man. l'uomo più forte del mondo.
Anche se descritto così e visto il design dei personaggi del cartone, giocarci sopra è un attimo:



MYAAAH!
Ho provato a rivedere almeno un episodio. Assolutamente impossibile.
Anche a rivedere il film, con Dolph Ludgren: ho perso un rene e una parte del fegato.
Tuttavia come avevo accennato qui, recentemente sono usciti i fumetti che ripercorrono le vicende degli abitanti di Eternia, con un look tutto nuovo.

Mica male...
The Real Ghostbusters



Devo commentare? Gli acchiappafantasmi.
Una delle serie più belle in assoluto, con due film tra i più divertenti del decennio (Dan Aykroyd e Harold Ramis sono due fottuti geni, sì ho detto fottuti).
Che erano cose di paura, ma in salsa comica.
E poi ammettiamolo, non erano niente male nemmeno gli altri tre acchiappafantasmi dai:

Come fa a venirti in mente un gorilla...

C'erano poi altre ventordici tonnellate di cartoni animati, ma al momento facciamo solo alcune menzioni speciali:

  • Duck Tales: le avventure di Zio Paperoni e dei nipotini. Ho solo vaghi ricordi della serie, ma il film qui sotto l'avrò visto almeno centordici volte.
Lacrime
  • Dragon Ball (vi devo pure mettere l'immagine? Dai su, pochi scherzi)
  • L'Uomo Tigre (so che lo conoscete, ma non resisto e vi metto la sigla...)


  • Batman, poteva mancare? No, non poteva.
La sigla del cuore, anche se cantata dalla Malvagia CDA

Pensate (da proncunciare con la tipica voce di Mike Bongiorno), rinvangando nei ricordi e spulciando Internet nel tentativo di ritrovare le chicche del passato, sono saltate fuori almeno 40 (quaranta, siore e siori) serie di cartoni animati di quel decennio.
Cosa ne dite? Facciamo un altro listone di cartone animati?
Volete farvi del male con i giocattoli o le trasmissioni di quell'epoca e ricordarvi di come siete vecchi, dato che appartenete addirittura al millennio scorso?

A voi la scelta (ci sono delle chicche non indifferenti e sì, sto pensando a come andare avanti con Frank, stay tonned).

Se non ci metti in lista ti sforbiciamo con le katane


Posta un commento

  1. Quanti ricordi!! Però, a nome del pubblico femminile, mi permetto di linkare la mia personale lista ;) Diciamo che è a metà tra il femminile e l'unisex: http://www.martadixit.com/2012/10/21/dinosauri-cioccolato-bulli-pupe-e-videogame/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Tricky Trac ce l'ho ancora :D Delle Polly Pocket hanno poi fatto la versione maschile con Mighty Max.

      Elimina

 
Top