Generalmente per me i sequel sono il Male, ma anche i prequel non scherzano.
Operazioni commerciali per sfruttare personaggi noti in un contesto privo di inventiva.
Invece Monsters University... no niente, è quasi uguale.

Non fraintendetemi, fa ridere ed è migliore di molti altri sequel/prequel (coff coff.. Cars 2... coff.. per rimanere in casa Pixar), però non regge il confronto con il primo per molti aspetti.
Si tratta di uno di quei film assolutamente godibili, ma che probabilmente non vuoi rivedere.

Ci sono alcune scene molto divertenti, ma isolate in una trama molto lineare.
E personalmente le scene divertenti erano MOLTO divertenti.
L'altro aspetto positivo, rispetto al primo Monsters & Co, è però nei personaggi: ho trovato sia Mike che Sullivan molto più completi e paradossalmente più umani rispetto all'altro film.
E anche i comprimari hanno tutti una caratterizzazione molto profonda. (Bellissima la trasformazione di Randall, il camaleontico cattivo del vecchio film).

Pixar mantiene sempre la qualità altissima tecnica, anche nei film non eccezionali, vincendo su praticamente tutta la produzione DreamWorks (esclusi pochi film, di cui magari parleremo).

Breve discorso sul corto prima del film: è finora il corto Pixar che ho apprezzato di meno dal punto di vista della trama, ma dal punto di vista tecnico è in assoluto il migliore che abbiano fatto finora.

Ah, rimanete fino alla fine dei titoli di coda: c'è una scena in più per coloro che apprezzano queste cose.

Se volete un'altra opinione sul film andate qui, che leggere fa bene al cervello.

Posta un commento

 
Top