Non posso dire di odiare J.J. Abrams, ma allo stesso modo non lo considero tra i migliori registi al mondo.
Ho apprezzato molto Super 8, che ho trovato un film di fantascienza molto carino e tutto sommato anche il primo Star Trek non era male: il mix azione-storia era discreto e gli attori erano in parte (apprezzo molto Quinto come Spock, Pine come Kirk ed entrambi li ho trovati bravi in altri ruoli che hanno avuto).

Tuttavia non posso avere stima di un regista che infila lens flare in un film senza motivo apparente, per poi pentirsene.
I lens flare sono quel trucchetto per cui ad un certo punto della visione un fascio di luce abbagliante ti viene sparato negli occhi e tu non riesci a capire cosa sta succedendo.
Utilità di questa tecnica? NESSUNA!
Into Darkness ne è pieno, tanto da risultare più luminoso di uno spot Enel, per l'uso totalmente gratuito che ne viene fatto.
Farei una battuta, ma non ci vedo

Come film, rispetto al primo, contiene molta più azione, tanto che la trama viene relegata a quattro scene di spiegone verboso in cui concentrare tutto quello che lo spettatore deve sapere, ovvero chi è il nemico, perché lo fa, perché si manifesta solo ora.
Già il cattivo, Benedict Cumberbatch, un attore che stimo tantissimo.

No, non è vero

Leggendo in Internet altre recensioni, alcuni applaudono la performance, ma personalmente io l'ho trovato inespressivo.
Conosco poco la sua filmografia, ma qui non convince. Credo però dipenda principalmente dalla sceneggiatura di Lindelof, perché nemmeno gli altri attori si ammazzano per interpretare i loro personaggi, troppo impegnati a correre e saltare, manco fosse Wipeout.

Lindelof, ascoltami: te lo dico con il cuore.
Cambia mestiere, puoi fare l'impiegato. Non è male come lavoro, ti pagano e puoi comunque scrivere cose. Che ne dici, eh?
Hai scritto Lost, Cowboy contro Alieni e Prometheus tra quelli che ho visto dove c'è la tua mano: in ognuno c'è qualcosa di veramente stupido o inspiegabile che succede, senza parlare delle voragini narrative che lasci.
Smettila, per favore.
Alice Eve in bikini era totalmente gratuita, per esempio.
Un paio di tette non migliora un film scritto male (fa piacere eh, ma non migliora, mi spiace: grazie comunque del pensiero).
E nemmeno tutte le citazione trekkies che tu e J.J. infilate a schifo.

Inoltre, non ho apprezzato nemmeno il cambio alla scena più iconica dell'universo di Star Trek che hai voluto omaggiare con la tua cricca (spoiler alert):



In questa scena si capisce anche come il cattivo originale, avesse tutto un altro spessore, rispetto al personaggio di Into Darkness. E sono 30 secondi.

(fine spoiler)

Se volete trascorrere 132 minuti a cervello spento, vedendovi qualche scena d'azione fantascientifica, Into Darkness fa per voi.
Se cercate un film di fantascienza degno di questo nome, cercate altro.
Io spero in Gravity.


Posta un commento

 
Top