Con la scusa che è molto facile noleggiare i film in digitale, ieri sera mi sono visto finalmente Calcia-Culo 2, detto anche Kick-Ass 2.
Bello? Bello.
Kick-Ass 2 è un film decisamente divertente, ma per alcuni potrebbe risultare troppo "hardcore".
Anche se il "Vomerdometro" è uno strumento che tutti vorrete, una volta visti gli effetti.
Hai problemi con il capo?
Hai problemi con il bullo di turno?
Vomerdometro!
Scatena le viscere dei tuoi nemici in un turbine. Letteralmente.

Rispetto al primo film, si perde il "realismo" e si passa alla farsa e all'esagerazione fin dalle prime battute (sì ricordo ancora il finale del primo con il jet pack e le mitragliatrici , ma passatemi la cosa, vi prego): l'intento è fortemente parodistico e il concetto di "supereroe nel mondo reale" si perde completamente.
Non è un male però e non si rimpiange mai il capitolo precedente, nonostante le differenze e i punti deboli.
Se proprio vogliamo, in realtà non è un film comico, ma grottesco.

Vediamo un po' nel dettaglio.
La storia è bilanciata tra i due protagonisti del film, Hit-Girl e Kick-Ass , anche se è più facile interessarsi alle vicende della ragazzina sedicenne rispetto al protagonista, per il quale si prova l'istintivo senso di menarlo a bastonate.
E di fatti ogni volta che lo picchiano, Kick-Ass sanguina benissimo e ci si riesce a immedesimare. Nei criminali con le spranghe. (Niente da dire sulla performance recitativa, è il personaggio a essere insostenibilmente piatto).
Pur essendo il protagonista, non ha niente di memorabile, almeno in senso positivo: a lui sono affidati tutti i difetti del film, in primis la narrazione fuori campo.

Hit-Girl è un personaggio più complesso e, se proprio vogliamo dirla tutta, è lei il vero cardine del film.
Non solo per le scene in costume, dove pesta come un fabbro, ma anche quando è in borghese, in piena pubertà per cui si trova ad affrontare le prime cotte e gli stereotipi anni 90 delle scuole americane. Stereotipi che affossa grazie allo strumento di cui sopra: gaudio e giubilo, ordine su Amazon ora per cento pezzi.

Una menzione speciale va all'antagonista, Motherfucker, che è davvero credibilissimo nel suo ruolo di supercattivo: sopra le righe e pazzo, cerca la sua vendetta nei modi più spettacolari possibili e lo fa usando i social network, creandosi così un esercito di pecoroni seguaci che sfocia nella battaglia campale. Il personaggio diventa ancora più credibile considerando che è solo un coglione ragazzino viziato, pieno di soldi, che non ha la minima idea di quello che sta facendo. (Stupende le scene finali e anche quella dopo i titoli di coda).
Tutti gli altri personaggi sono volutamente macchiette, in particolare i cattivi (pregevole Motherfucker che li stereotipa attraverso i nomi da battaglia che sceglie), tipo Mother Russia:

Vi giuro che è una donna
Per quanto riguarda le tecnicità non mi sbilancio se non nella scelta delle tracce per la colonna sonora.
Di solito non si fa quasi mai caso alle musiche, che fanno da mero accompagnamento, ma quando la scelta è particolarmente azzeccata, il motivo si attacca al cervello.
Parlo in particolare di una scena che coinvolge la ragazza... donna... vertebrato in foto qui sopra e questa canzone:


C'è bisogno che dica che nasce la scena più folle ed epica del film? Non credo.

Kick-Ass 2 è un film che diverte e si lascia guardare, nonostante il protagonista che asciughi la fantasia con i suoi monologhi interiori per l'ora e 42 di durata.
Azione, adrenalina e Vomerdometro per tutti.

Posta un commento

 
Top