Ok, ieri sera ho visto il film con il kaiju per antonomasia.
Piace? Piace.
Soddisfa? Soddisfa.
Si tratta di un bel film che risolleva le sorti delle sceneggiature agghiaccianti? Mancopeggnente™.

Vorrei innanzitutto notare due cose.
La prima è che non sono un mago nella scelta dei film. La seconda è che alla persona che era con me al cinema probabilmente appiopperanno la santità.

Maronn se me ne pento
Come probabilmente avrete letto nella maggior parte delle recensioni in anteprima, Godzilla è un film che si lascia vedere. Non un capolavoro, certo, ma sono passi da kaiju (ah-ah) rispetto al vecchio film dedicato al mostrone atomico.

La prima parte è molto lenta. Molto.
Per un'ora buona avrete l'impressione di aver sbagliato sala, ma non è comunque un'ora sprecata perché contribuisce a generare un po' di tensione e attesa: trovo sia stata una scelta molto rischiosa, ma realizzata davvero bene (ricordiamoci che stiamo parlando di Godzilla, non di cinema d'essai).
Per una volta, si è cercato un certo realismo, prendendosi sul serio e non fallendo nel tentativo.
Che Godzilla abbia degli sceneggiatori degni? Che questo film sia l'inizio di un nuovo corso nella cinematografia americana?

No, nemmeno di traverso con un occhio solo.
La seconda parte, in cui l'intervento dei militari diventa importante per contrastare la minaccia mostruosa, è costellato da una serie di minchiate ingenuità nella trama non indifferenti che distruggono un po' la premessa della metà iniziale.
Senza scendere nello specifico, vi troverete a tifare per i mostri data la stupidità con cui vengono gestite le cose o per l'incredibile effetto sfiga che perseguita il protagonista con famiglia.

Tuttavia, Godzilla è un film fatto apposta per simpatizzare con creature giganti ad alto tasso distruttivo.
E quindi: come è il mostro?
SPETTACOLARE!!!!!1!!!!1!one!!eleven!
La presenza a schermo di Godzilla è imponente (ah-ah 2) e ci sono scene di grandissimo impatto (ancora più apprezzabili con un THX a palla e dei bassi che ti prendono alla bocca dello stomaco).
Il problema è però che quelle scene di impatto sono due in croce e rendono Godzilla un film con un sacco di potenziale inespresso.

Con un po' di amaro in bocca si esce dal cinema, con la consapevolezza che avrebbe potuto essere un film migliore e con molta più azione "mostresca", ma non si può fare a meno di pensare che avrebbe anche potuto essere la fiera della pezzenteria:

Come il sequel di sta roba, per dire.

Ah, lasciate perdere il 3D: la tecnologia più inutile mai ideata, resa ancora più inutile da questo film.
La cosa più in tre dimensioni che si vedono sono le tazze e le penne sulle scrivanie.
Perché l'ho visto in 3D? Perchè altrimenti sarei stato in seconda fila con il torcicollo. Certo avrei visto il mostro con le dimensioni reali, ma anche no.

Menzione speciale a Ken Watanabe che ha per tutta la durata della pellicola la tipica espressione di chi è stato drogato per fare un film:

Trova le differenze



Sezione bonus con SPOILER
Per coloro che hanno già visto il film o sono curiosi, una serie di domande che mi sono fatto:

Ma porca paletta: sono mostri che si nutrono di radioattività e li metti in un deposito di scorie tossiche?
Come fanno i due Muti/Mota/Mothra a generare impulsi elettromagnetici del raggio di un chilometro e più?
Godzilla si risveglia per portare equilibrio: cosa vuol dire? Godzilla è uno Jedi?
Come fanno i mostri a sentirsi da un continente all'altro? Indipendentemente dall'ecolocazione, mi sembra eccessivo.
Quanto è alto Godzilla? Cambia a seconda delle inquadrature!
Perché immancabilmente vengono attaccati SOLO gli Stati Uniti?
Sposti testate nucleari potentissime e ti aspetti che non ti attacchino minimamente?
Possibile che il protagonista si trovi esattamente in ogni luogo invaso dalle bestie?
Perché immancabilmente salvano il protagonista all'ultimo minuto?
Come diavolo è sopravvissuta la moglie?

Queste sono solo alcune delle domande che mi sono posto: largo ai commenti, segnalate eventuali spoiler.

Posta un commento

 
Top