Dopo una settimana, finalmente sono riuscito a vedere questo nuovo Marvel film, dal titolo scelto direttamente da Lina Wertmüller.

Devo ammettere che è sorprendentemente bello, per una serie di motivi non banali.
Il primo, in assoluto, è il fatto che gli sceneggiatori e il regista siano riusciti a mettere insieme un sacco di personaggi senza strafare, ma anche senza rendere tutto il film un "Wolverine e tutti gli altri".

Memo: non farsi le stelle di Hokuto da ubriaco

Il secondo è che sempre i soliti amici di cui sopra sono riusciti a costruire un universo piuttosto credibile, strizzando l'occhio a X-Men: First Class (un vero e proprio gioiellino) e cercando di riempire le voragini narrative e le schifezze che la 20th Century Fox ha tirato fuori da X-Men: Conflitto finale in poi.

Non vi perdonerò mai per questo

Un film inaspettato e che mi ha soddisfatto, soprattutto in alcune scene di grande carica, sia in termini di azione, che in termini di relazione tra i personaggi.
Già, perché tutto sommato si cerca di dare spazio anche al rapporto tra questi mutanti, in particolare Magneto (un grandissimo Fassbender, meglio a mio modesto avviso del pur bravissimo McKellen) e Professor X (che ho preferito sempre nella versione giovane, rispetto alla versione vecchia, non me ne vogliano i fan di Picard).

Questo nuovo capitolo della saga sembra voler tirare le fila per cercare di avvicinarsi all'universo dei film Marvel "canonici" (quelli che ruotano attorno ad Avengers per capirci): che la 20th Century Fox abbia capito che costruire una serie organica e fatta bene, affidata a registi e gente competente, possa portare loro un sacco di soldini in più?
Sembrerebbe di sì, a giudicare anche dalla scena post crediti, che mette le premesse per il prossimo film del duemilaeventordici.

Consigliatissimo a tutti. Andate a vederlo.

Menzione speciali: Quicksilver, personaggio su cui non avrei scommesso una lira dalle locandine, ma a cui è riservata una delle scene più belle e divertenti del film.

Seconda menzione speciale a Mystica, Jennifer Lawrence, perché è un po' più credibile della sua controparte presente nei film X-Men originali. Che comunque la scelta per altri versi è difficile eh...





Posta un commento

 
Top