Eccoci al secondo appuntamento con i personaggi più carismatici e questa volta si parla di film.
Dato che sarebbero veramente tantissimi da elencare, ho optato per una soluzione di comodo: di seguito ci sarà l'elenco degli attori che hanno contribuito a interpretarli.
Anche perché è molto probabile che uno stesso attore abbia al suo attivo più di un personaggio badass.

Nel cinema conta moltissimo la performance dell'attore: pensate a un Indiana Jones con la faccia di Danny DeVito o un John McClane interpretato da, che so, Giorgio Mastrota.
Molti film probabilmente non sarebbero nemmeno entrati nell'immaginario comune, se ci fosse stato un attore diverso nel ruolo principale.
Dato che sono trenta in tutto ed è una lunga scampagnata fino alla prima posizione, direi che dividerò il post in tre parti (in estate c'è un sacco di tempo).
Al solito, è una lista assolutamente personale: liberi di aggiungere la vostra nei commenti.
Cominciamo con le posizioni dalla 30 alla 21!

30. Christopher Lee

Personaggi interpretati: tra i tanti ricordiamo Dracula, Sherlock Holmes, Conte Dooku e Saruman.
Film da vedere: considerando che ne ha almeno 200 (giuro) in carriera, direi Dracula il vampiro (1958), The Wicker Man (1973), Jinnah (1998), Il Signore degli Anelli (2001-2003).

Sir Christopher Frank Carandini Lee è un attore che ha quasi sempre interpretato ruoli da villanzone, a partire dall'inizio della sua carriera, in cui fu icona dei film horror al fianco del noto Vincent Price.
In anni più recenti è stato portato all'attenzione del grande pubblico per il ruolo di Saruman nella trilogia del Signore degli Anelli e in quella de Lo Hobbit: è divertente notare come Lee abbia conosciuto di persona Tolkien all'epoca.
La maggior parte dei personaggi di Lee ha quel classico distacco da nobile inglese vecchio stampo a cui non piace sporcarsi le mani, ma non ha problemi a farlo se costretto: pensate solo al duello tra Saruman e Gandalf o quando sfida da solo Yoda, Obi Wan Kenobi e Anakin Skywalker vestendo i panni del conte Dooku.
Avrei potuto consigliarvi anche di rivedere gli episodi due e tre di Star Wars, in effetti, ma vi voglio bene e ve li risparmio.
In questa lista è forse uno di quegli attori che ha carisma non solo sullo schermo, ma anche nella vita:


Direi che ha tutti i meriti per essere considerato un duro.

29. Marlon Brando

Personaggi interpretati: citiamo in ordine sparso Stanley Kowalski, Terry Malloy, Vito Corleone, Jor-El, Walter E. Kurtz, Emiliano Zapata.
Film da vedere: Il Selvaggio (1954), Fronte del porto (1954), Gli ammutinati del Bounty (1962), Il Padrino (1972), Ultimo tango a Parigi (1972), Apocalypse Now (1979).

Nonostante poi sia ingrassato 130 chili e non entrasse più nel jumbo jet (per citare Lino Banfi), Marlon Brando rappresenta un'icona popolare (e un sex symbol per le signore) non indifferente per i suoi ruoli da duro ribelle all'inizio della carriera.
Il personaggio però per cui lo ricordo di più è don Vito Corleone, il boss mafioso de Il Padrino di Francis Ford Coppola: cosa sarebbe stato il film se fosse mancata la faccia da bulldog di Brando?
La scena iniziale del matrimonio, in cui le persone si recano dal padrino per chiedere favori, rimane una delle mie preferite nella storia del cinema.
Non dimentichiamo poi un altro film di Coppola, Apocalypse Now, dove Brando interpreta il colonnello disertore Walter E. Kurtz che ha deciso di fondare una sua comunità giusto un filino sanguinaria.
Diciamo che con l'età Brando si è spostato da ruoli da ribelle a quelli da patriarca con tendenze sociopatiche, un tipo sempre turbolento insomma.

28. Sean Connery

Personaggi interpretati: James Bond, Guglielmo da Baskerville, Juan Sánchez Villa-Lobos Ramírez, Jimmy Malone, Prof. Henry Jones, Marko Ramius, Re Artù, Riccardo Cuor di Leone.
Film da vedere: almeno uno dei sette film di James Bond da lui interpretati, Marnie (1964), Assassinio sull'Orient Express (1974), Highlander (1986), Il nome della rosa (1986), Gli Intoccabili (1987), Indiana Jones e l'ultima crociata (1989), Caccia a Ottobre Rosso (1990).

Sean Connery è il miglior Bond di tutti i tempi. Avanti, l'ho detto e vi sfido a dire il contrario.
Certo Daniel Craig è un ottimo sostituto, ma gli manca la stessa faccia da schiaffi, il sorriso e lo humour di Connery. Per dire:



E non dimentichiamo poi tutti i ruoli più maturi, dal mentore di Highlander al padre di Indiana Jones, passando per il capitano del sottomarino atomico russo Ottobre rosso, di cui avevo già parlato nella lista dei personaggi russi più iconici.
Peccato si sia ora ritirato dalle scene, soprattutto dopo un film come "La leggenda degli uomini straordinari", che non ha fatto proprio tutto questo successo ed è meno che memorabile (anche se ammetto essere uno dei film brutti che preferisco).

27. Rutger Hauer

Personaggi interpretati: Nick Parker, Etienne Navarre, Roy Batty.
Film da vedere: Blade Runner (1982), Ladyhawke (1985), Furia cieca (1989).

Andiamo, chi non ha mai usato l'espressione "Ho visto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare" (anche se la citazione corretta sarebbe "Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi")?
Non ci fu alcun dubbio nella scelta di Hauer per il ruolo di Batty in Blade Runner ed è assolutamente perfetto, a detta dello stesso Philip K. Dick (scrittore della storia da cui è tratto il film e di cui in effetti si potrebbe parlare in un futuro post).
Sanguinario, distaccato e allo stesso tempo lirico nei suoi modi, Batty è il leader dei replicanti ed è forse uno dei personaggi fantascientifici più noti della storia.
Furia cieca, invece, è un film con alto tasso di spessore, dove Hauer interpreta un super spadaccino cieco reduce dal Vietnam: il tutto è ispirato al giapponese Zatōichi, una serie di 27 film, l'ultimo dei quali diretto e interpretato da Takeshi Kitano.
Avete presente Takeshi Kitano no? Lo stesso di Takeshi's Castle, da noi diventato all'epoca Mai dire Banzai (certo ha fatto anche altro e di tutt'altro spessore, però a me la Gialappa's fa più ridere).
La scelta di Ladyhawke tra i suggeriti, infine, dipende dal fatto che chiunque ha rivisto questo film almeno dieci volte nell'infanzia tra gli anni '80 e '90.
Il film ha una trama piuttosto semplice, ma è una vera e propria fiaba, con storie di amore travagliato, magia e cattivi che vengono puniti per le loro malefatte.
Che a parlarne mi viene voglia di rivederlo ancora.

26. Sigourney Weaver

Personaggi interpretati: Ellen Ripley, Zuul il Guardia di Porta, Dian Fossey.
Film da vedere: Alien (1979), Ghostbusters (1984), Aliens (1986), Gorilla nella nebbia (1988), Ghostbusters 2 (1989), Galaxy Quest (1999), Avatar (2009), Quella casa nel bosco (2012).

Una delle poche donne in questa lista, ma purtroppo a memoria sono pochi i ruoli femminili con sufficiente carisma che ricordo.
Sicuramente Ellen Ripley è la donna con più attributi nella storia del cinema recente, quella che mette a tacere un sacco di marine banfoni che si cacano sotto spaventano appena un alieno esce dalle "fottute pareti".
Ma non dimentichiamoci nemmeno il meravigliosamente meravigliosissimo capolavoro del 1984 chiamato Ghostbusters, dove la cara Weaver interpretava una simpatica signorina posseduta da un demone chiamato Zuul il Guardia di Porta, araldo del ben più tremendo Gozer: non una interpretazione magistrale, ammettiamolo, tuttavia più che sufficiente a venire considerato un personaggio femminile badass, almeno nella versione demoniaca.
Una nota per due dei film citati sopra, Galaxy Quest e Quella casa nel bosco: il primo è una commedia molto carina che fa la parodia di Star Trek, il secondo è un film horror che prende un po' in giro il genere di cui fa parte.
Niente di trascendentale e la Weaver ha un ruolo abbastanza marginale, ma entrambi sono adattissimi per delle serate estive in cui non avete nulla da vedere.

25. Denzel Washington

Personaggi interpretati: Rubin Carter, Alonzo Harris, John Quincy Archibald, Malcolm X, Lincoln Rhyme, Eli.
Film da vedere: giusto per citarne alcuni sparsi direi Malcolm X (1992), Il rapporto Pelican (1993), Philadelphia (1993), Il collezionista di ossa (1999), Training Day (2001), John Q (2001), Antwone Fisher (2002), Inside Man (2006), American Gangster (2007), The Book of Eli (2010).

Denzel Washington ha al suo attivo moltissimi film da vedere prima di morire e tutti i personaggi da lui interpretati hanno dosi di carisma da vendere, basti pensare a Malcom X.
Tra le sue interpretazioni che preferisco c'è sicuramente quella di Lincoln Rhyme, il poliziotto quadriplegico de Il collezionista d'ossa, adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo: considerato che nel menzionato romanzo Rhyme assomiglia a Robert De Niro, io non riuscirei però a immaginare un film diverso e una interpretazione migliore di quella vista.
Addirittura non ci vederei nemmeno De Niro a interpretare un quadriplegico.
La maggior parte dei film in cui Washington prende parte sono drammatici, ma nella carriera ha affrontato anche diversi ruoli action.
Non dimentichiamo The Book of Eli, film di fantascienza del 2010, in cui il nostro interpreta un uomo con una missione da compiere in un mondo post apocalittico: niente di particolarmente originale in termini di trama o ambientazione, ma Washington usa il machete da vero professionista e tutto sommato è un onesto film d'azione/fantascienza, ingiustamente sottovalutato a mio parere.

24. Russell Crowe

Personaggi interpretati: Massimo Decimo Meridio, Robin Hood, Capitano Jack Aubrey, Jor-El.
Film da vedere: L.A. Confidential (1997), Il gladiatore (2000), A Beautiful Mind (2001), Master & Commander (2003), Cinderella Man (2005), Quel treno per Yuma (2007), Robin Hood (2010).

Russel Crowe non è tra i miei attori preferiti, anzi.
Non che non sia bravo eh, però è il tipo di persona con cui non mi piacerebbe bere una birra.
Tuttavia, non siamo qui a parlare di serate tra amici, ma di film.
Russel Crowe sarà probabilmente ricordato per sempre per il suo ruolo di generale romano ne Il gladiatore e direi che ne ha ben donde.
Il grido "Ispanico!" che risuona nell'arena è ormai storia del cinema, così come la frase "Al mio segnale, scatenate l'Inferno".
Sinceramente credo sia uno dei miei personaggi preferiti, almeno cinematograficamente parlando: un generale romano, tradito e fatto schiavo dallo stesso impero che ha giurato di servire, torna alla gloria e spacca il culo ottiene la sua rivincita sull'imperatore stesso.
In Robin Hood, nonostante credo gli mancasse un po' il fisico, aveva un certo realismo: non so se sia merito suo o del film, ma direi che l'ho apprezzato molto più di Kevin Costner.
Anche se nessuno batterà mai il Robin Hood di Cary Elwes:

Ragazzate subito quel consegno!

23. Kevin Spacey

Personaggi interpretati: John Doe, Keyser Söze.
Film da vedere: I soliti sospetti (1995), Seven (1995), Il negoziatore (1998), American Beauty (1999), The Big Kahuna (1999), K-PAX (2001), Margin Call (2011).

Ok, mettere Kevin Fowler, in arte Spacey nella lista contrasta un po' con l'idea di personaggi impegnati in scene di azione ad alto tasso di impegno fisico e con frasi a effetto per condire il tutto, però direi che alcuni dei suoi personaggi hanno gli attributi sufficienti per non dover impugnare nemmeno un'arma.
In fin dei conti il carisma non è solo agitare pugni, armi o pronunciare battute salaci e testosteroniche e Spacey lo dimostra spesso e volentieri.
Prendete John Doe, l'assassino di Seven, un maniaco psicopatico con la fissa per i peccati capitali o Keyser Söze, un genio criminale in grado di rimanere nell'ombra pur essendo in piena vista (ok, questo è veramente un mega spoiler, ma il film è del 1995, se non l'avete visto è solo colpa vostra, ecco).
Certo ci sono altri ruoli e personaggi estremamente degni interpretati da Spacey: non per niente ha vinto un dozzilione di premi per American Beauty e non dimentichiamoci dell'alieno Prot in K-PAX, film ingiustamente poco considerato.
Nel caso di Spacey ha assolutamente senso lodare non solo i personaggi, ma anche l'interprete: pacato, imperturbabile, ma non freddo sono le caratteristiche che quasi sempre traspaiono dalla recitazione, anche nei ruoli mentalmente più instabili.

22. Jean Reno

Personaggi interpretati: Léon, Pierre Niemans, Doraemon.
Film da vedere: Léon (1994), Mission: Impossible (1996), Ronin (1998), I fiumi di porpora (2000), Wasabi (2001).

Léon è forse il fiore all'occhiello nella carriera di Reno: lo spietato assassino vive come un automa, passando da un delitto all'altro, fino a che non incontra la piccola Mathilda, che prenderà sotto la sua ala e addestrerà come killer.
Un film davvero meraviglioso e una interpretazione di Reno davvero magistrale, che a mio modesto avviso rimarrà ineguagliata per il resto della sua carriera.
Implacabile, ma capace di gentilezza verso i deboli, il suo codice prevede di non uccidere mai donne e bambini.
Con I fiumi di porpora, Reno interpreta invece il ruolo del "duro ma giusto" che bene o male è quello che gli rimarrà addosso per diversi film, sia che interpreti un poliziotto, sia che impersoni un criminale.
Basta ad esempio guardare Wasabi, una commedia che mi piacque molto ai tempi, dove Reno viaggia in Giappone per sistemare delle questioni familiari: anche in questa occasione si trova dalla parte della legge e mena le mani in difesa dei più deboli.
Ah già, dimenticavo quasi la questione di Doraemon, il gatto spaziale.
Ma credo sia meglio lasciar perdere:

Lo vorrebbe anche lui
21. Gary Oldman

Personaggi interpretati: Sid Vicious, Lee Harvey Oswald , Dracula, Ludwig van Beethoven, Jean-Baptiste Emanuel Zorg.
Film da vedere: Rosencrantz e Guildenstern sono morti (1990), Dracula di Bram Stoker (1992), La lettera scarlatta (1995), Basquiat (1996), Il quinto elemento (1997), Hannibal (2001), Batman begins (2005), Il cavaliere oscuro (2008)

Vogliamo dire che Gary Oldman è uno dei miei attori preferiti? Diciamolo.
Pochi sono i titoli in cui lo ricordo come attore principale, forse Sid & Nancy del 1986 o Rosencrantz e Guildenstern sono morti.
Allo stesso modo, non ricordo ruoli da buono, se non in anni recenti.
Ma direi che i suoi ruoli migliori sono proprio quelli più terribili e in assoluto il mio preferito è Dracula.
Il Dracula di Francis Ford Coppola è l'adattamento del romanzo di Stoker che ritengo fatto meglio, nonostante la faccia inespressiva di Keanu Reeves: Oldman è incredibile come Vlad l'impalatore ed è ancora meglio quando interpreta l'anziano vampiro nel castello in Transilvania.
Se proprio vogliamo parlare di ruoli da cattivo, anche in Lost in Space Oldman era notevole: a dirla tutta è una delle due cose buone di quel film, la seconda è l'armatura di Matt LeBlanc:


La maggior parte dei personaggi di Oldman è contraddistinta da una pazzia caotica ed eccessiva, che rimane dormiente fino a quando il buono di turno non sventa tutti i piani e lui è ormai disperato.
Eppure, nonostante questo, è altrettanto bravo nei ruoli positivi, si pensi al Sirius Black nella saga di Harry Potter o ancora al commissario Gordon nella trilogia di Batman diretta da Nolan: questi sono i due ruoli che lo hanno reso noto ai più e soprattutto ai più giovani.
Per me rimarrà sempre il Dracula migliore, visto il nuovo film che parla dell'iconico vampiro poi, direi che non è difficile capirne il motivo.


Siamo arrivati alla fine della prima parte di questa lista.
Direi che a rileggere il tutto, alla fine mi sono messo a parlare più degli attori che non dei loro personaggi, ma come dicevo all'inizio, più che nei fumetti, nel cinema conta tantissimo la performance dei singoli.
Ci rivediamo tra qualche giorno con la seconda parte dell'elencone.


Posta un commento

 
Top