Dopo più di un mese di assenza, torno finalmente a scrivere (e a vedere film se per questo).
Signora mia, non è stata cosa: che al cinema non c'era nulla e voglia di scrivere che latitava, guardi.
Fortuna che c'è qualcosa di nuovo, mai visto.
Fast & Furious! Ha presente? Non lo conosce? Strano, ne hanno fatti sette tutti uguali o quasi.
Già perché siamo arrivati al vettordicesimo capitolo di questa saga, che non si ferma nemmeno dopo la morte di uno dei protagonisti: infatti, hanno già cominciato a parlare dell'ottavo episodio.
Mi aspetto che continuino a sfruttare il franchise fino a che Vin Diesel sarà in vita. Immagino che a un certo punto farà gare in sedia a rotelle in un ospizio: Fast & Furious - Deambulatore drift, ho già il titolo e la sceneggiatura pronta, Hollywood, chiamatemi quando volete.
Ma la cosa più incredibile sapete qual è? Il fatto che il film non annoia per nulla nonostante sia sempre la stessa formula e che la storia regge anche, per quanto sia più che altro un pretesto per inanellare una serie infinita di scene d'azione.

In questo settimo episodio, Dominic Toretto (Diesel) e la sua squadra dovranno fare i conti con il fratello del cattivo del precedente capitolo, ovvero il nuovo ingresso nel cast Jason Statham.
E considerando che c'è anche Ronda Rousey, Fast & Furious sta diventando praticamente uno spin off di Expendables.
Ma come fai a non annoiare all'ennesimo capitolo della stessa cosa? Semplicissimo: aumentando esponenzialmente l'ignoranza di quello che metti a schermo.
Per cui preparatevi ad auto che saltano da aerei, auto che saltano dai palazzi, auto che saltano da ponti, auto che saltano come se fossero state progettate per quello.
Preparatevi a manifestazioni di forza bruta da parte di The Rock e Vin Diesel che solitamente potete vedere solo nei film Marvel.
Eppure nonostante l'assurdità è un bel film e fa quello che deve fare, ovvero intrattenere a cervello spento per tutta la sua durata.
E quando arriva la fine tutto sommato colpisce anche, perché gli ultimi due minuti fanno effetto.

Voto finale:

Perché è un film d'azione caciarone ed è quello che più è piaciuto di più in tutto il franchise, forse perché continua a osare e a diventare sempre più assurdo, senza averne paura: non si prende nemmeno più tanto sul serio, ma rimane per certi versi credibile.
Spero che nell'ottavo le auto vengano lanciate direttamente da una catapulta, comunque.

Posta un commento

 
Top